Categorie
Sport su neve

Cosa è lo slalom speciale, definizione e differenze

Home » Sport su neve » Cosa è lo slalom speciale, definizione e differenze

Quando si dice “sci” non ci si riferisce ad uno sport in concreto. Il concetto di sci è infatti una sorta di ombrello sotto il quale ricadono tantissime discipline diverse come telemark, discesa, freeride, alpinismo e molto altro.

Per chi non segue da vicino questo sport è difficile capire esattamente quali sono le differenze tra le varie discipline.

In questo articolo andiamo a risolvere un dubbio specifico.

In cosa consiste lo slalom speciale?

La prima caratteristica degli slalom è data dal fatto che si pratica solo ed esclusivamente in discesa. Questo rende lo slalom e la discesa libera le due discipline piu antiche e allo stesso tempo rapide.

Lo slalom speciale consiste nel seguire un percorso in discesa segnato da pali posti a distanza ravvicinata tra di loro nel minor tempo possibile.

I pali sono costruiti con materiali flessibili in modo da consentire all’atleta di tracciare traiettorie molto precise e serrate. Al momento dell’impatto il palo viene colpito dagli stinchi dello sciatore e piegato fino al suolo. Vista la presenza di pali sul percorso durante lo slalom, gli sciatori usano apposite protezioni per mani, volto, stinchi ed ovviamente è necessario l’uso del casco.

L’obiettivo della gara è destreggiarsi il più rapidamente possibile tra i pali ed arrivare a fondo pista. Ovviamente, nel caso in cui si dovesse saltare una delle porte segnate dai pali, lo sciatore viene squalificato. Non è infatti raro vedere durante una competizione un atleta tornare indietro in salita (seppur di pochi metri) perché a causa di un errore ha saltato una porta.

Data la complessità del percorso raramente si raggiungono velocità superiori ai 35 km/h

slalom speciale e slalom gigante

Differenza slalom speciale e slalom gigante

Si tratta di discipline affini, piuttosto simili.

La principale differenza consiste nel fatto che le porte nello slalom gigante sono piu distanziate tra di loro mentre nello speciale sono piu vicine.

Questo rende il primo più rapido e meno “tecnico” nelle curve ed il secondo più lento e molto più tecnico nei passaggi. Questo implica anche una differenza nella sciancratura degli sci che vengono usati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *