Categorie
Ciclismo

Regole per andare bicicletta [leggi e consigli]

Home » Ciclismo » Regole per andare bicicletta [leggi e consigli]

Quali sono le regole per andare in bicicletta? Auto, moto, camion, scooter sono tutti veicoli che hanno bisogno di patente per poter essere guidati in quanto veicoli “pericolosi”. La bici invece può essere guidata senza autorizzazioni specifiche ma è un veicolo a tutti gli effetti!

Proprio per questo motivo, il codice della strada, stabilisce una serie di norme per guidare la bicicletta nelle strade pubbliche, esattamente come qualsiasi altro tipo di veicolo.

In questo articolo, cerco di riassumere le regole, leggi e norme principali che bisogna conoscere per essere semore in regola.

Regole per andare bicicletta

Alcune regole per andare in bicicletta ti possono sembrare banali, ma anche le regole più semplici sono fondamentali e da non trascurare assolutamente.

regole per i ciclisti in strada

Indicare la direzione

Una regola stradale per le biciclette molto importante è quella di comunicare in anticipo i propri spostamenti utilizzando le braccia e prima di farlo controllare se ci sono delle auto in avvicinamento.

Lo si può fare dando uno sguardo girando la testa oppure usare uno specchietto retrovisore da bicicletta.

Ascoltare musica mentre si pedala

Proprio come mentre si guida la macchina, le regole per andare in bicicletta, prescrivono che non bisogna assolutamente indossare delle cuffie nelle orecchie o auricolari da cellulare, perché è importante rimanere ben concentrati e ascoltare attentamente  i rumori della strada. Questa norma proviene proprio da una regola di bicicletta su strada descritta da una legge specifica.

Tuttavia, la legge prescrive che non si possono utilizzare strumenti che inibiscano completamente la capacità di concentrazione o attenzione del ciclista. E’ stato stabilito dalla nostra giurisprudenza che tecnicamente è possibile utilizzare un solo auricolare oppure auricolari da ciclismo a conduzione ossea.

L’idea è quella che se le orecchie sono libere, o almeno una delle due, non vi è infrazione. A mio avviso, rimane comunque una pratica scorretta.

Rispetto dei segnali stradali

Un’altra regola bicicletta su strada molto importante è quella di rispettare la segnaletica. I ciclisti, come qualsiasi altro conducente di qualsiasi veicolo deve rispettare i segnali stradali, come i semafori, sensi unici, divieti d’accesso.

segnali stradali per ciclisti

Esistono poi i segnali destinati ai velocipedi. Ad esempio può succedere che una pista ciclabile venga interrotta da un’incrocio stradale. In questo caso se non sono presenti le corsie dipinte per terra ma solo le strisce pedonali, i ciclisti dovranno attenersi alle regole dei pedoni. Vale a dire che dovranno smontare dalla bici e procedere a piedi.

Dove parcheggiare la bici

Le norme sul parcheggio sono molto importanti nel quadro delle regole stradali per biciclette. Se vuoi parcheggiare la tua bici  non puoi farlo dove capita. Ogni Comune destina degli spazi appositi, normalmente con rastrelliere segnalate, per poterlo fare.

Se lasci la bici incustodita in un angolo di città dove non è consentito, la polizia locale può decidere legittimamente di rimuoverla in qualsiasi momento.

Luci e campanello sono obbligatori

La bicicletta deve essere sempre equipaggiata di un campanello e di luci di segnalazione. Proprio per questo motivo anche se acquisti una bici super professionale, nella confezione troverai un campanello, luce anteriore e posteriore e quasi sempre pedali con catarinfrangenti.

Si tratta di una legge europea e non si scappa. In particolare la luce anteriore deve essere gialla o bianca e quella posteriore rossa, esattamente come le automobili. Sul blog ho già parlato delle migliori luci per bici acquistabili online.

Anche utilizzare degli indumenti vistosi o optare per abbigliamento da ciclisti con inserti catarifrangenti è un’ottimo modo per essere ben visibili.

Non si può circolare sui marciapiedi

Probabilmente la regola per andare in bicicletta più ignorata di tutte è quella di non salire sui marciapiedi e di sostare li. Il marciapiede come suggerisce la parola stessa è dedicato ai soli pedoni.

Il ciclista può trasportare la sua bicicletta sul marciapiede solo a spinta e smontando dalla sella.

regole stradali per biclette

Altre regole per andare in bicicletta

Non posso riassumere in questo articolo la normativa completa per i ciclisti in strada. Ti ho riportato le notizie e norme più importanti in vigore, se vuoi approfondire, ti consiglio di dare un’occhiata alla normativa ufficiale.

Il buon senso in bicicletta

Come avrai capito le regole per andare in bicicletta sono poche e semplici, quindi se vuoi utilizzare la bicicletta, perché non farlo bene?

I benefici della bici sono tantissimi ed oltre a non inquinare ti aiuta a mantenere una vita attiva e a perdere peso. Tuttavia bisogna tenere sempre in considerazione che quando ci si trova in strada in bici sei più debole dei veicoli a motore ed è necessario quindi fare il possibile per evitare problemi.

Ad esempio, per evitare ogni tipo di pericolo è preferibile che i ciclisti usino le piste ciclabili quando possibile. Questa non è una regola ma un diritto!

Aldilà delle regole stradali per ciclisti ufficiali, anche se non si è maggiori di 14 anni, è sempre bene utilizzare il casco, sebbene non sia obbligatorio per gli adulti. Poi, se si trasporata un bambino, sempre meglio farlo con un seggiolino omologato oppure con un rimorchio antiribaltamento.

Infine una buona manutenzione della bici è importante per assicurarti di non avere problemi mentre si è in strada. Primi fra tutti, è bene che i copertoni o copertoncini siano sempre in buono stato, così come la catena e le pedivelle.