Categorie
Trekking

Come preparare lo zaino per il Cammino di Santiago

Home » Trekking » Come preparare lo zaino per il Cammino di Santiago

Sapere come preparare lo zaino per il Cammino di Santiago è fondamentale. Una volta scelto il percorso e la stagione, bisogna scegliere meticolosamente cosa mettere nello zaino.

Ma andiamo per gradi e vediamo di cosa hai effettivamente bisogno.

Che tipo di zaino devo scegliere?

Lo zaino per il Cammmino di Santiago DEVE essere uno zaino da trekking. Vale a dire con schienale rigido ergonomico, spallacci imbottiti e cinturini all’altezza del petto e del bacino.

Detto questo, lo zaino che sceglierai deve essere adatto a quelle che sono le tue esigenze. Se sei un ragazzo di due metri, il tuo zaino sarà ben diverso da quello di una signora di un metro e sessanta. In generale possiamo dire che c’è una relazione di proporzionalità tra il tuo peso e quello dello zaino. Il tuo zaino per un avventura come quella del Cammino di Santiago dovrebbe avere un peso pari al 10% del tuo peso corporeo. Quindi se pesi 70 kg il tuo zaino deve pesare intorno ai 7 kg.

In realtà se riuscissi a scendere un pochino al di sotto della soglia del 10% sarebbe perfetto. Meno sforzi il tuo corpo durante le ore di marcia, minore sarà la probabilità di avere dolori. Nel link che ti ho lasciato all’inizio di questo paragrafo, ti parlo dei migliori zaini in commercio.

Cosa devo mettere nello zaino?

La “mochila“, per dirlo in spagnolo, sarà la tua casa per tutta la durata della tua avventura. Durante la preparazione per il Cammino di Santiago avrai bisogno di portare con te solo lo stretto indispensabile. Leggendo queste righe starai pensando “ovvio”, “chiaro, non mi porto dietro mica la televisione”. Quando invece starai preparando tutto, entrerai sicuramente in crisi profonda.

Per quanto riguarda i vestiti il mio consiglio è di portare con te solo roba tecnica e, possibilmente sintetica. I materiali sintetici si asciugano molto rapidamente e pesano meno. Se vuoi ridurre al minimo il peso, potresti anche unificare la cambiata per star comodo con il pigiama. Non sempre è necessario portare il sacco a pelo, sarà sufficiente un “saccolenzuolo”. Si tratta del lenzuolo per il sacco a pelo.

Per quanto riguarda invece i generi di prima necessità sarà sempre conveniente avere con te le seguenti cose.

  • Una borraccia
  • Qualcosa per la febbre/dolore
  • Un unguento per possibili problemi alla pelle (sole, insetti,ecc.)
  • Ago e filo per curare le bolle d’acqua
  • Un set da bagno il più semplice possibile

Ricorda che sarai comunque in Spagna. Non sarai in cima al Kilimanjaro nel bel mezzo della savana. Sarai sempre al massimo ad un’ora di macchina da centri abitati di dimensioni sostanziose. Tienilo sempre a mente quando stai per preparare lo zaino per il Cammino di Santiago.

Un’altra cosa che potrebbe evitare molti problemi di sovraccarico delle articolazioni delle gambe sono i bastoni o stick da trekking. Può sembrare una stupidaggine ma non lo è affatto. Trasferendo parte del peso del tuo corpo dai piedi ai bastoni, riduci molto le sollecitazioni che ricevo le tue gambe. Questo semplice movimento ripetuto tutti i giorni per 30 km, potrebbe fare veramente la differenza.

“Avrò bisogno di scarpe di riserva?” arriverà anche il momento di porsi questa domanda durante la preparazione dello zaino per il Cammino. Probabilmente. In qualche occasione potrebbero bagnarsi. Però molta gente malgrado ciò non porta con se un secondo paio di scarpe. Questo è dovuto al fatto che un secondo paio di scarpe occupa davvero un sacco di spazio.

Se hai altre domande su come preparare lo zaino per il Cammino di Santiago, non esitare a contattarmi. Spero di tornare utile in caso di necessità

Avrò bisogno di una tenda?

Questa non è una domanda con una semplice risposta. Dormire all’aria aperta è sicuramente un esperienza fantastica. L’unico problema è che se porti con te una “casa mobile”, aumenterai il peso del tuo zaino da escursionismo.

Non avrai sempre bisogno di dormire in tenda. In effetti c’è molta gente che proprio non prende l’opzione in considerazione. Ora, portarla con te può essere garanzia del fatto che in casi di estrema necessità non avrai problemi di alloggio. Proprio per questo motivo quello che potrebbe tornarti utile è probabilmente una tenda da trekking ultraleggera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *