Categorie
Trekking

Mal di montagna, sintomi e rimedi

Home » Trekking » Mal di montagna, sintomi e rimedi

Il Mal di Montagna o mal d’altitudine è quell’insieme di patologie o condizioni fisiche negative che interessano il corpo quando ci si trova ad alta quota.

Quali sono le cause più frequenti del mal di montagna?

  • Superamento della quota di 2000 – 2500 metri d’altezza sul livello del mare.
  • La velocità con cui si arriva in quota
  • La minor densità di ossigeno
  • L’intensità dell’attività fisica che si svolge in quota
  • Predisposizione personale

Mal di montagna, i sintomi

Quando si parla dei sintomi del mal d’altura bisogna fare una piccola distinzione. Se non si è abituati una grandissima fetta della popolazione sicuramente noterà sintomi leggeri quali mal di testa, una sensazione di vertigine e una leggera confusione. Nel caso in cui si dovesse essere più sensibili si può arrivare ad accusare insonnia, irritabilità, nausea, vomito e un forte affaticamento.

Cefalea sintoma del mal di montagna
Cefalea: il mal di testa è il sintoma più comune in alta quota.

Nel caso in cui invece ci si trovasse ad affrontare una sindrome acuta da mal di montagna (AMS, acute mountain sickness in inglese), i sintomi possono essere molto più gravi. Aumenta infatti il rischio di entrare in iperventilazione a causa di una mancata ossigenazione del sangue e, in casi più estremi, possono arrivare a verificarsi edemi cerebrali o polmonari.

Quali sono i rimedi per il mal di montagna?

Nel caso dovessi soffrire sintomi gravi dovuti all’altitudine, lascia perdere tutto quello che trovi su internet e chiama i soccorsi.

In caso di sintomi non gravi dovuti mal di montagna, i rimedi più efficaci sono:

  • Riposo totale per un minimo di 24-48 ore
  • Evitare sforzi prolungati ed attività fisica
  • Mangiare poco e leggero
  • Bere molta acqua
  • Non fumare o bere alcolici
  • Non spostarsi ad altitudini superiori.

Rimedi naturali per il mal di montagna

Secondo alcuni, consumare cibi con elevate quantità di potassio, può aiutare ad acclimatarsi più rapidamente. Cerca quindi di reperire verdure, patate, pomodori, avocados e frutta secca e di consumarla un po’ alla volta.

Anche i carboidrati sono piuttosto importanti per mantenere un buon livello glicemico nel sangue e quindi mantenere il corpo energico.

coca, rimedio naturale per AMS
Delle foglie di Coca secche, pronte per fare un te o per essere masticate

Se pianifichi un trekking oppure delle lunghe camminate in quota è bene inoltre essere ben attrezzati. All’interno Vita Outdoor abbiamo recensito le migliori tende da trekking ultraleggere acquistabili su Amazon che ti aiuteranno a ridurre il carico da trasportare e quindi la fatica.

Un altro valido aiuto è costituito dai bastoncini da trekking, ti aiuteranno a distribuire il peso tra gambe e braccia e ridurre lo sforzo per camminare.

Se pianifichi un viaggio in Sud America e camminerai sulle ande, non aver paura di utilizzare le foglie di coca. Niente a che vedere con la cocaina, è piuttosto un te energizzante.

Esperienza personale. Evita di comprarla per strada e poi masticarla. Le condizioni igieniche non sono esattamente eccezionali. Potresti prendere qualche infezione intestinale e rischiare situazione esplosive nel mezzo del nulla.

Farmaci per il mal d’altura

Esistono varie opzioni per curare il mal di montagna con i farmaci, ricorda che questi sono solo consigli indicativi e che bisogna sempre avere un parere medico prima di assumerli.

I farmaci usati per trattare il mal d’altitudine sono normalmente i seguenti.

  • Ibuprofene e paracetamolo per cefalea e mal di testa
  • Nifedipina per ridurre la pressione del sangue a livello polmonare
  • Furosemide per evitare accumulo di liquidi nei polmoni.

Esiste anche un farmaco con cui si può avviare un trattamento di profilassi a base di acetalazomide ed alcuni farmaci a base desametasone per la riduzione degli edemi.

In giro su internet potrai trovare posologie e cicli di trattamento che non riportiamo e che sconsigliamo vivacemente di seguire senza un parere medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *