Categorie
Yoga

Kundalini Yoga, in cosa consiste?

Home » Yoga » Kundalini Yoga, in cosa consiste?

Se ne sente parlare sempre più spesso, ma cos’è il Kundalini Yoga esattamente?

Lo yoga è ormai una pratica molto affermata anche in Italia: sono ormai tantissime le scuole, i maestri e i blog grazie quali entrare in contatto con questa disciplina. Ti ricordo che parlo di pratica e disciplina ma non di sport dal momento che lo yoga non è esattamente uno sport. Trovi ulteriori informazioni sull’argomento qui.

Ritornando al Kundalini, inizia a farsi strada da un lato perché se ne sente sempre più parlare su internet e social media, molte sono infatti le celebrities che lo praticano e dall’altro lato perchè è un tipo di yoga adatto ad un pubblico più ampio.

In cosa consiste il Kundalini Yoga?

Nella sua forma moderna, il Kundalini è una pratica piuttosto recente. Risale infatti alla fine degli anni ’70 quando lo Yogi Bhajan lo introdusse nel mondo occidentale.

Un aneddoto interessante è legato al timing con cui il Kundalini yoga è “riuscito a superare” i confini dell’India così tardi. Si dice infatti che fosse una pratica riservata solo alle caste più importanti della società indiana (fortemente classista) e che solo negli anni ’60 si sia accettato di condividere con il mondo questa conoscenza. Quest’informazione è da prendere con le pinze dal momento che disconosco quanta verità e quanto marketing ci sia dietro lo yoga moderno. Non sai di cosa parlo? Dovresti guardare questo documentario.

tv

Documentario: Yoga Inc.

A questo proposito esiste un documentario davvero interessante su come lo Yoga è diventato quello che è oggi a livello commerciale. Lo trovi su Prime Video.

Il Kundalini yoga si propone di sbloccare le energie dei chackra che sono in qualche modo bloccate lungo il nostro corpo in particolare lungo la spina dorsale. Il suo nome deriva dal Sanscrito e vuol dire arrotolato su se stesso, avvolto, come se ci fosse un serpente energetico da liberare lungo la spina dorsale. Quindi l’idea è quella di stimolare i chakra del nostro corpo utilizzando suoni, movimenti e mantra al fine di raggiungere una sorta di sblocco energetico.

Il motivo per cui ne parlo su questo blog non è che mi sia trasformato in un adepto di queste pratiche tutto d’un tratto ma perché risulta essere molto interessante dal punto di vista degli esercizi di respirazione combinati con le asana e la parte di meditazione.

Kundalini yoga, kriya e mantra: di cosa si tratta e quali sono i benefici?

Kriya e mantra del Kundalini

Come appena detto il Kundalini prevede una forte componente meditativa e di concentrazione. Con questa finalità in tantissime culture orientali, includendo la yogica, vengono utilizzati i mantra. Si tratta di brevi frasi che oggi definiremmo “motivazionali” che fondano sulla ripetizione e tono di voce pacato il raggiungimento di uno stato di concentrazione. Qui di seguito trovi un video di Yoga’n’Roll in cui è tutto perfettamente spiegato.

I Kriya sono invece delle sequenze di posizioni (asana), respirazioni (pranayama), posizioni delle mani (mudra), suoni e meditazioni. Intensità e durata dipendono sempre dall’istruttore o istruttrice.

Abbigliamento per il kundalini

Ottime notizie per chi non sopporta più sti leggins di lycra e questi top-reggiseni da Istagrammer. Non si ha bisogno di vestiti aderenti come per altre discipline di yoga dinamico ma solo di un qualcosa di comodo e che abbia un contatto con la pelle delicato. Normalmente ci si veste di bianco e con abiti più o meno ampi.

I benefici del kundalini yoga

Per quanto riguarda gli accessori necessari, anche in questo caso non è necessario il solito corredo da yoga dal momento che è più che sufficiente sedersi su un tappetino oppure su un banchetto da yoga o altro. Nel dubbio, chiedi sempre a chi terrà la lezione prima di iniziare.

Per quanto riguarda l’abbigliamento per gli uomini, invece, a parte il colore degli indumenti, non cambia granchè rispetto agli altri stili di yoga.

Benefici del Kundalini Yoga

Riduce stress e ansietà

Esistono due studi (questo e quest’altro) che hanno certificato una importante riduzione nei livelli di stress di chi pratica kundalini. In particolare con il secondo che ti ho linkato, si gettano le basi per fare di questa disciplina yoga un vero e proprio rimedio per chi soffre di disturbi di ansia generalizzata.

Migliora la propriocezione

La costante pratica di una disciplina che ti forza a coordinare mente, corpo e respirazione, ha come conseguenza diretta quella di aiutarti a raggiungere un controllo maggiore delle tue facoltà motorie.

Aumenta le capacità cognitive

Da un lato imparare a rilassarsi, respirare profondamente aumenta i livelli di ossigenazione e controllo dei proprio pensieri, dall’altro raggiungere sovente stati di rilassamento profondo ti aiuterà a pensare a ritmi diversi e mantenere migliori livelli di concentrazione.