Categorie
Yoga

Come pulire il tappetino da yoga

Home » Yoga » Come pulire il tappetino da yoga

Ci siamo passati tutti, è da un pò che fai yoga con il tuo tappetino nuovo ed inizia a scurirsi, cambiare colore e magari inizia a non avere un buon odore. Se ti trovi in una di queste situazioni direi che fai bene a chiederti come pulire il tappetino da yoga 🤣

E’ perfettamente normale che con l’uso inizi a sembrare sporco. Considera che oltre al sudore, a causa della sua consistenza spugnosa sul mat si accumulano anche polvere, residui di creme, di profumi e tanto altro. Quindi ad un certo punto bisognerà lavare il tappetino per forza.

Come pulire il tappetino da yoga poco sporco

Se il tuo tappetino si è scurito un po’ e non emana un cattivo odore, l’operazione di manutenzione è piuttosto semplice. Hai varie opzioni a disposizione.

Pulizia con alcool

Il metodo più semplice di tutti dal momento che l’alcool denaturato (quello rosa), non manca mai in casa.

  • Puoi usarlo direttamente imbevendo un panno di cotone.
  • Oppure puoi diluirlo in acqua e magari aggiungere anche del sapone per i piatti.

Personalmente non amo quest’opzione dal momento che l’odore che rimane non è il massimo e, soprattutto, non è semplice rimuovere tutto il sapone dal tappetino.

Pulizia con Tea Tree Oil

Alcuni si chiedono se si può pulire il tappetino yoga utilizzando l’onnipontente Tea Tree. Si è possibile ed il risultato non è neanche male, bisogna solo scegliere un prodotto che lo contenga e che sia efficace. Altra opzione è quella di usarne l’olio essenziale (che trovi qui) ed applicare il metodo che ti spiego subito dopo.

Come pulire il tappetino yoga con olii essenziali

Il metodo che preferisco dal momento che non ha bisogno di risciacqui, ma solo di una rapida preparazione.

Per poterlo fare avrai bisogno delle seguenti cose.

  • Aceto d’alcool o bicarbonato
  • Acqua tiepida
  • Un olio essenziale
  • Un panno o spugnetta

Prepara un intruglio a usando solo o l’aceto o il bicarbonato. Dal momento che non lo lascerai a mollo, in questo caso, lavare il tappetino con l’aceto è più efficace. L’aceto di alcool si trova ovunque, anche se la prima volta che lo senti nominare può sembrare strano. Niente panico è completamente inodore.

Mischia acqua ed aceto a piacere, mantenendo una proporzione minima di 70% – 30%. Aggiungi l’olio essenziale fino a raggiungere un intensità d’odore che ti piace. Dopodicchè olio di gomito e mettiti a strofinare il tappetino.

Fai asciugare senza risciacquare. Se usi il bicarbonato sbattilo all’aperto come se fosse un tappeto. Potrebbe rimanere qualche residuo. E’ meglio praticare quest’operazione una o due volte al mese se vuoi fare yoga con una certa frequenza. Questo ti eviterà di dover fare un vero e proprio lavaggio che, detto fra noi, è una rottura colossale.

Come pulire e lavare un tappetino da yoga molto sporco

Pulire un tappetino da yoga molto sporco

Bene, se il tuo tappetino ti fa provare vergogna ogni volta che ti presenti ad una pratica con altra gente, bè è giunto il momento di ricorrere alle maniere forti. Eccoti le opzioni.

Lavare il tappetino da yoga in lavatrice

Ebbene si, si può fare. L’importante è usare il lavaggio delicati a 30 gradi e senza centrifuga. Per quanto riguarda il detergente utilizza un sapone il più delicato possibile oppure sapone di Marsiglia.Purtroppo la manutenzione del materassino in questi casi è una vera scocciatura.

Una volta uscito dalla lavatrice il tappetino peserà come un cadavere e sicuramente gocciolerà ovunque. Non ti far venire in mente idee strane e stendilo senza appenderlo, possibilmente senza appenderlo ed in luogo ventilato. Se non lo fai rischi di deformarlo e di fargli prendere un odore di umido che non eliminerai neanche con le cannonate.

Lavare il tappetino a mano

Qui avrai bisogno di una bacinella grande a sufficienza oppure della vasca da bagno. Usare il telefono della doccia non è purtroppo molto efficace.

Lava il tappetino da yoga a mano esattamente come faresti con dei vestiti utilizzando lo stesso mix con aceto o bicarbonato che ti ho descritto poco sopra nella sezione “Come lavare il tappetino da yoga con gli olii essenziali”. Lascia a bagno per almeno una mezz’oretta e stendilo, se possibile, appoggiandolo per lungo su uno stendino aperto.

Detto questo, se sei un o una principiante, potresti trovare interessante questo articolo sull’occorrente per fare yoga che ho preparato qualche tempo fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *